Scopri come eliminare le voglie e le cattive abitudini

“L’interruttore che spegne le voglie!” 


Scopri come eliminare le voglie e le cattive abitudini in modo facile e automatico esattamente come spegnere l’interruttore della luce. 

Come combattere le Voglie di ogni genere usando il potere della tua mente. 


Hai mai prestato attenzione alla sensazione che produce un desiderio invece di agire immediatamente?

Hai mai provato coscientemente ad analizzare a fondo quel determinato desiderio o voglia prima di agire?

Il novantanove per cento delle voglie sono provocate inconsapevolmente e senza una sensazione fisica reale del desiderio stesso.

Hai mai provato ad “osservare” un tuo desiderio, ad esempio per il cibo cotto?

Hai mai provato a fermarti per un minuto analizzando quella determinata sensazione di voglia come un atto meditativo o contemplativo?

Quando si sente la voglia di cibo cotto, per esempio, basta sedersi e chiudere gli occhi per uno o due minuti osservando il desiderio e i pensieri associati ad esso, come le sensazioni fisiche o sentimentali che probabilmente avrai associato a un determinato cibo.

Non giudicare te stesso riguardo il desiderio ma osservalo semplicemente senza fantasticarci sopra. Naturalmente è possibile utilizzare questa tecnica per qualsiasi desiderio non solamente riguardo la voglia di cibo cotto.
Potrebbe anche essere un desiderio per il fumo, per gli alcolici o semplicemente quello di guardare la TV, non ha molta importanza del tipo di desiderio, capire che stai percependo un desiderio che ti sta portando in una direzione che non è quella in cui vuoi veramente andare, è fondamentale.

Questo concetto si può applicare per qualsiasi tipo di voglia che può portare o ha portato ad acquisire cattive abitudini che vorresti modificare.
Lo sapevi che le voglie si possono effettivamente affievolire se si diventa semplicemente consapevoli della sensazione fisica?

Non concentrarti sulle tue fantasie associate al desiderio, per esempio: non pensare al tuo piatto preferito quando ti viene voglia di cotto, poiché questo non potrà che peggiorare le cose.
Cerca semplicemente di concentrarti su ciò che senti e pensi, concentrati unicamente su quella sensazione. 

Potrai notare che quella particolare voglia non poi è così “potente” come credevi.
In qualche modo facendo brillare la luce della coscienza sulle proprie sensazioni fisiche legate ad un certo desiderio, spesso lo stesso viene considerevolmente indebolito.

Ho avuto alcune discussioni su questo argomento con alcuni miei lettori, è da anni che suggerisco questo “procedimento mentale” per cercare di far sparire la voglia di alimenti cotti, o di altro.

Questo metodo è un potente aiuto per sconfiggere le voglie perché incrementa la consapevolezza delle forze nascoste che animano tutti noi.
Le voglie fisiche sono meno intense e non creano problemi.
Le scoperte derivanti dalla consapevolezza delle mie voglie sono state per me un fatto molto interessante. Ho capito che il reale desiderio fisico è meno intenso e fastidioso.

Solitamente il desiderio fisico è un qualcosa percepito come se fosse un leggero prurito o un piccolo fastidio.

Ma cosa trasforma un semplice fastidio in un “ATTACCO DI VOGLIA IRRESISTIBILE?” Il desiderio diventa ingestibile solo quando si comincia a fantasticarci sopra.

Una volta che inizi a visualizzare te stesso mentre soddisfi quel desiderio, ad un tratto tutte le tue sensazioni si faranno dieci volte più intense e in te nascerà la necessità imprescindibile che ti spingerà a mangiare assolutamente e immediatamente quel determinato cibo cotto, oppure a guardare la TV, o a fare qualsiasi altra cosa.

Quindi tutto quello che devi fare per combattere le voglie causate da un certo desiderio è semplicemente quello di non fantasticare MAI sul desiderio stesso.

Il modo migliore per farlo è quello di concentrare la tua attenzione su qualcos’altro, qualcosa che ti piace e che è più forte o interessante di quel desiderio.
Così facendo, in pochi secondi ti dimenticherai delle voglie che quel desiderio ti ha fatto scattare.

Per combattere le voglie bisogna concentrarsi su quello che veramente vogliamo e non su quello che non vogliamo.

Ad esempio, prova a concentrarti su i vantaggi derivanti dal crudo, pensa a come ti sentirai bene mangiando crudo al 100%.
Immagina a quanta più energia, felicità, bellezza e salute potrai ottenere nutrendoti con cibi sani e crudi. La chiave è appunto quella di concentrarti su cosa vuoi e non su cosa vorresti evitare di fare (o di mangiare).

Nel corso del tempo, le tue abitudini mentali cambieranno e smetterai di visualizzare automaticamente tutto quello legato ai tuoi desideri.

Probabilmente una parte di te vorrebbe continuare con i soliti vizi e abitudini che creano dipendenza, ma sicuramente l'altra parte di te vuole rimanere o conquistare un’ottima salute.
Mangiare crudo correttamente come insegna la Dieta Naturale Fisiologica, riduce drasticamente il desiderio di cibo cotto.

La maggior parte dei crudisti che seguono una dieta raw a basso contenuto di grassi, sono in situazione di equilibrio fisiologico proprio perché ottengono il 90% del loro fabbisogno calorico dalla frutta.

Seguire una dieta crudista sbilanciata è come mangiare dolci tutto il giorno, non ci vorrà molto tempo prima di ammalarsi e anche di stufarsi di mangiare frutta dolce, inoltre è fondamentale ricordarsi che mangiare troppi cibi grassi (semi, noci, ma anche olio, olive o avocado) può dare problemi di salute.

Alcune persone hanno riscontrato problemi seguendo una dieta crudista sbilanciata: candida, stanchezza cronica, e molto altro.
Questo non è da imputare al fatto che non mangiassero più cotto, oppure perché hanno mangiato “troppa” frutta, il problema è dato da una dieta crudista troppo ricca di grassi.

Il crudismo “Hollywoodiano” non è così salutare come spesso viene raccontato, proprio perché ricorre a ricette molto complesse che richiedono l’uso di semi e noci in quantità troppo elevata.

Va bene mangiarle ogni tanto, ma avere una dieta crudista che prevede il consumo per tre volte al giorno di cibi ricchi di grassi, anche se vegetali, non si può considerare una dieta sana.

Per questo il crudismo a basso contenuto di grassi ma ricco di carboidrati derivanti dalla frutta, è oggi la dieta raw più sana e consigliata dagli esperti di tutto il mondo. Andare verso un basso contenuto di grasso preferendo come principale fonte di carboidrati “solo” la frutta dolce è anch'esso sbagliato.

Si negano così altre fonti ricche di nutrienti come i frutta ortaggi. Questi ultimi sono una fonte di carboidrati che possono soddisfare realmente le tu esigenze per “il salato” dando al medesimo tempo anche un profilo nutrizionale diverso dalla maggior parte dei frutti dolci. Le tre maggiori ragioni che fanno nascere il desiderio di cibo cotto.

Uno squilibrio di nutrienti non è l'unica ragione per cui molte persone sentono la voglia di cibo cotto. Ecco i tre motivi principali che causano il desiderio di cibo cotto.

1. Squilibrio nutrizionale: Di solito è causato da una sovrabbondanza di alcuni nutrienti, ovvero limitando la dieta alla sola frutta dolce.
Questo provoca anche uno squilibrio di sapore troppo dolce innescando una voglia di salato, che spesso poi si trasforma in voglia di cotto.

2. Disintossicazione: Quando cominci a mangiare crudo al 100% inizi anche un forte processo di disintossicazione.
Ad un certo punto il tuo organismo avrà abbastanza energia per disintossicarsi veramente, poiché nutrendosi con alimenti vegetali crudi, il carico tossico diminuisce drasticamente dandoti molta più energia.

Questo surplus energetico nasce anche dal fatto che la digestione dei vegetali crudi e specialmente della frutta, richiede un dispendio energetico minimo. Normalmente il processo di digestione (di alimenti cotti) richiede tantissima energia.
Così tanta energia che infatti quando si mangia troppo (per esempio durante le feste) si avverte la necessità di fare un pisolino.

Mantenere “sveglio” il nostro cervello richiede energia e se la nostra digestione è lunga e pesante a causa di un pasto troppo ricco, (non soltanto di quantità ma anche di grassi, alcolici, prodotti animali, ecc.) tale energia sarà dirottata verso la funzione digestiva provocando così quella sensazione di sonnolenza. 

Quando si inizia il processo di detossificazione, le tossine entrano nel flusso sanguino per poi essere rimosse.

È proprio in questo momento, cioè quando c’è la presenza di tossine nel sangue che appaiono le voglie.

Per esempio: alcuni mesi fa sono stato invitato ad una cena crudista, il problema che alcuni piatti erano per me troppo salati. 
Normalmente non uso nessun sale aggiunto, in altre parole non aggiungo mai il sale da tavola, sale marino, salgemma, sale himalayano o qualsiasi alto tipo.

Più precisamente non aggiungo mai sodio inorganico. 
Nonostante questo nella mia dieta quotidiana c’è la giusta dose di sodio, ma è “vivo” e proviene da fonti organiche.
Il sodio organico lo troviamo oltre che nel sedano (che personalmente non mangio da tempo), nei pomodori, negli avocadi e in tantissime verdure o ortaggi.

La maggior parte della frutta dolce ad eccezione del melone cantalupo, ha un bassissimo contenuto di sodio e un alto contenuto di potassio.

Ecco quindi come è possibile sviluppare uno squilibrio di sostanze nutritive, semplicemente a causa di una mancanza di sodio.

Io evito a tutti i costi il consumo di sale perché conosco bene gli effetti negativi che produce all’interno del nostro corpo, il sale è un veleno! 

Da non confondere con il sodio organico però. 

Torniamo a parlare di quello che è successo quando ho mangiato cibo salato alla cena crudista.
Bene dopo circa 5 o 6 ora e anche il mattino dopo mi è venuta una strana e intensa voglia di cibi salati!
Per me tutto questo è assurdo, sono anni che non uso il sale inoltre il suo sapore mi da fastidio, infatti ho mangiato mal volentieri durante quella cena raw, proprio perché i piatti erano per me troppo salati.

Questo è quanto mi è successo: ho avuto voglia di sale perché c’era la necessità fisiologica di rimuoverlo dal flusso sanguino nel quale era entrato durante la cena.

Quindi, il motivo per questo improvviso desiderio di sale è facilmente spiegabile: il corpo durante la disintossicazione (in questo caso di sale inorganico) crea una serie di reazioni chimiche complesse le quali possono far scattare una serie di voglie proprio per gli stessi alimenti che ci hanno intossicato.

Vediamo quali sono i punti da affrontare a livello mentale.
Abitudini mentali: bisogna rendersi conto che quando si mangia del cibo cucinato si sta creando al contempo un’abitudine mentale ed emozionale.

Prova a immaginare quanto questa abitudine sia profonda e radicata in te.
Quanti ricordi ed emozioni sono associati con le sostanze tossiche del cibo cotto? 
Soprattutto dopo un'intera vita passata a mangiarlo? 

La mente ama la routine e non vuole cambiare. 

Una volta che si entra in un percorso ben definito la nostra mente vuole rimanerci, finché arriva qualche altra forza più potente capace di rimuovere le nostre convinzioni e portare i nostri pensieri su un’altra strada.

Cos’è che in realtà rappresenta tale forza? Sei tu, la tua coscienza. Non lasciare che le abitudini della tua mente ti condizionino la vita più del necessario.

Tu non sei la tua mente tu sei il controllore della tua mente e quindi, se decidi di farlo, puoi intervenire facilmente e in qualsiasi momento sulle tue abitudini. 

Devi solo capire come fare. L’interruttore che spegne le voglie, è come lasciare la luce accesa di notte (anche se vorresti dormire al buio!) perché credi che non ci sia un modo di spegnerla, ma se tu sapessi che per spegnere la luce basta abbassare l’interruttore, allora ti renderesti conto quanto sia facile dormire al buio.

Non è così difficile rompere le cattive abitudini e le dipendenze, devi solo trovare l'interruttore mentale nella tua mente e poi semplicemente “spegnere la luce del desiderio” che crea dipendenza.

Non ci vuole una grande forza di volontà ma semplicemente una corretta focalizzazione.

Non combattere il desiderio negandolo, combattilo spegnendo il giusto “interruttore nella tua mente”. 

Fare cambiamenti positivi è facile, basta manipolare i desideri semplicemente spostando il focus mentale. 

Ricordati che la visualizzazione o l’immaginazione intensifica il desiderio fino a dieci volte!

Torniamo al cibo cotto: finché non lo visualizzi o fai voli di fantasia su di esso, le voglie saranno meno intense e più facilmente gestibili.

“Rimuovi l’attenzione dalle tue fantasie e vedrai che il desiderio gradualmente si scioglierà nell’oblio.”

Quindi ricorda, bisogna imparare a distinguere tra le piccole sensazioni fisiche del desiderio e la compulsione conclamata che si crea fantasticando. 

Puoi ottenere questa consapevolezza osservando le voglie oggettivamente, sia ad occhi aperti, oppure anche chiusi.

L’unica ragione per cui tutto questo potrebbe non funzionare. Penso ci possa essere solo un motivo fondamentale che potrebbe impedirti di combattere le tue voglie di cibo cotto ed è quello di non applicare questi suggerimenti.

Non posso aiutarti se tu in realtà non vuoi provare questa tecnica.
L’ho applicata su me stesso molte volte e l’ho usata con grande successo con i miei studenti di crudismo. 

Un paio d’anni fa ero al supermercato con una mia amica crudista e ad un certo punto vide una di rivista di ricette preparate da famosi chef.
Lei è un chef professionista anche se negli ultimi anni non cucina più, in realtà non le mancava molto mangiare cibo cotto, quello che le mancava era l’atto di “cucinare qualcosa”.

Così ha iniziato a fantasticare sul cibo cotto e io le ho suggerito di organizzare “per finta” una giornata a base di ricette ben cucinate, naturalmente mi sono unito a lei al gioco.

A quel punto della mia vita non avevo più nessuna voglia di mangiare cibi cotti. Seguivo la mia dieta naturale crudista da circa due anni e non fantasticavo più su cibi cotti, come mi capitava inizialmente di fare durante le prime settimane o mesi di dieta a base di frutta cruda.

Stando al gioco di programmare una giornata di cotto con questa mia amica, è successo che ho iniziato a desiderare realmente il cibo cotto.

La cosa sorprendente è che mi veniva l’acquolina in bocca al solo pensiero di permettere a me stesso di mangiare di nuovo cibo cotto.

Naturalmente, anche per lei i desideri per il cibo cucinato si intensificavano e abbiamo passato la giornata pensando solamente al giorno dopo nel quale avremmo mangiato del cibo cotto!

In realtà cos’è successo? L'unica cosa che abbiamo fatto di diverso rispetto agli ultimi anni, è stata proprio quella di fantasticare pensando di mangiare cibi cotti.

Anche se in realtà abbiamo pianificato tutto solo per finta, ad un tratto ero di nuovo mentalmente intossicato dal cibo cotto!
Questo è un principio psicologico insito nell’essere umano del quale dobbiamo essere ben consapevoli.

Quando ti focalizzi su un qualsiasi problema, voglia o altro, non fai altro che ingrandire il fatto medesimo. 

Se continui a pensare a tutti i cibi cotti che ti mancano, il tuo desiderio sarà presto fuori controllo. 
Ricorda che fantasticare sui cibi cotti intensifica e ingrandisce il desiderio degli stessi al punto in cui si è praticamente costretti a mangiarli.

È possibile usare la mente per rafforzare una dipendenza ma anche per diminuirla. Tutto quello che devi fare è rafforzare il desiderio di “spegnere l’interruttore” nella tua mente e vedrai le voglie spariranno completamente e velocemente.

“L’interruttore da spegnere” equivale semplicemente a concentrarsi sul proprio obiettivo di salute piuttosto che fantasticare sui cibi cotti.

È semplice, come cambiare un pensiero verso un’altro, basta provare.
Cambia i tuoi pensieri e le voglie di cibo cotto scompariranno rapidamente.
Cosa focalizzare per fa si che il tuo “interruttore” che spegne le voglie possa attivarsi.
Concentrati su tutti i deliziosi cibi crudi che vorresti mangiare e che mangerai tra poco, pensa al tuo frutto preferito o a qualche ricetta crudista che più ti piace.
Concentrati su tutti gli incredibili benefici per la salute di cui potrai godere mangiando solo frutta o cibi vegetali crudi al 100%.

Pensa a come il tuo fisico sarà più snello e in forma.
Pensa a come sarai più felice.
Focalizza il tuo pensiero sull’aspetto giovanile che la dieta naturale può offrirti.
Concentra i tuoi pensieri sulla maggior energia legata ad un’alimentazione naturale cruda.
Pensa a come sarai sempre più in sintonia con la natura. Ecc., ecc.

Ci sono sempre cattive abitudini che hanno bisogno di essere cambiate.
lo so per certo, perché nel corso degli anni io stesso ho spesso dimenticato di usare questo “interruttore” molto potente.

Ti invito a considerare questo metodo come un consiglio davvero prezioso.
Se hai capito veramente il suo potere, usalo!
Ti Consiglio di rileggere questo testo ogni volta che avvertirai qualsiasi voglia indesiderata che vorresti combattere.

Come ho già detto, questa tecnica funziona con tutti i desideri e le voglie e non è in alcun modo limitata ad eliminare la dipendenza dal cibo cotto.
Puoi usarla per modificare qualsiasi cattiva abitudine o dipendenza che reputi necessario togliere o cambiare.

Tutte le cattive abitudini sono alimentate dai desideri. 

Rimuovi le voglie e sottrarrai il carburante che alimenta le cattive abitudini.

Ricorda che sei tu il padrone del tuo destino, non lasciare che le abitudini della tua mente rovinino la tua vita.

Tu non sei la tua mente tu sei il controllore della mente.

Proprio come il conducente della macchina: è in macchina ma non è la macchina, è soltanto colui che la guida.

Spero che questo possa aiutarti in qualche modo a far luce sulle attività del subconscio della tua mente. 
Non soltanto per aiutarti a migliorare la tua alimentazione ma per qualsiasi situazione che vorresti cambiare nella tua vita.

Accedi a tutti i corsi online

Accedi a tutti i corsi online
Academy

  Corso di Alimentazione Naturale Fisiologica

  Corso di Alimentazione Naturale Fisiologica
Come vivere veramente in salute al 100%, la dieta "ANF"

Corso DietaVera

Corso DietaVera
Perdere peso in salute. Trova il peso ideale con la dieta dimagrante disintossicante. Perdere peso e dimagrire partendo dalla salute e dalla giusta alimentazione.

Ricette Crudiste Vegan Gourmet

Ricette Crudiste Vegan Gourmet
Le Top 50, le più esclusive ricette crudiste vegane. Tutte le 50 ricette si possono visualizzare da PC, Tablet e SmartPhone, ovunque. Avrai accesso a vita a tutte le tue ricette.